Kaki

kaki

Il cachi o kaki è una delle più antiche piante da frutta coltivate dall'uomo. Gli alberi sono di altezza fino a 15–18m ma di norma mantenuti più bassi tramite potatura.  Il Kaki vaniglia o vainiglia napoletano è una varietà di antichissima coltivazione in Campania e anche ad Acerra, anche se oggi la sua coltura risulta ridimensionata a vantaggio della produzione dei loti “ammezziti”, quelli cioè resi eduli dopo un processo di detannizzazione. Tuttavia, le piante di kaki vaniglia resistono ancora nei frutteti di tipo tradizionale concentrati fra Napoli e Salerno, soprattutto nell’agro Acerrano e rappresenta quindi una produzione tipica del territorio. È una pianta particolarmente resistente alle basse temperature, che produce frutto di forma leggermente appiattita, dalla buccia sottile di colore giallo-arancione alla maturazione di raccolta, che diventa rossastra alla maturazione fisiologica.

La polpa del kaki vaniglia è color bronzo scuro, talora rossastra, molto succosa e ricca di semi, dal sapore molto gustoso e zuccherino. Il kaki è comunemente chiamato in dialetto napoletano "legnasanta", l'origine del nome sarebbe dovuta al fatto che è possibile, una volta aperto il frutto, vedere al suo interno una caratteristica immagine del Cristo in croce. Il kaki è composto da circa 18% di zuccheri, il 78,20% di acqua; lo 0,80% di proteine e lo 0,40% di grassi oltre ad una ragionevole quantità di vitamina C, è inoltre ricco di beta-carotene e di potassio.

 

Periodo di disponibilità

gen feb mar apr magX giuX lug ago set ott nov dic
  • 1

Associazione Ari.Amo

L’ Associazione Ari.amo nasce dalla volontà di un gruppo di agricoltori di Acerra, in provincia di Napoli, che con cura e passione portano avanti realtà agricole di pregio da diverse generazioni.

L' Associazione Ariamo ha bisogno della collaborazione di tutti, contattaci e aiutaci a valorizzare le produzioni nostrane e a difendere il nostro territorio.

 

Login

Contatti

 
 Fax 081 520.91.77
 Via San Gioacchino 82 - Acerra (Na) 

   

Newsletter